Complesso

©Charlotte Bracegirdle

©Charlotte Bracegirdle

 
La condizione di animale stravolge e declama ancora una volta tutto.
Si diventa megalomani così. Senza esaltazione.
Macerie con le ali.
Terrore legalizzato.
Tanti appellativi sulle mie ossa.
Etichette per capi in saldo.
La manifattura di un trapano.
La grazia di una lama.
Anche questa è una diagnosi.
Un messaggio.
Asciutto e pulito.
Forgiato animale si rimane animale.
Ogni correzione è pur sempre violenza.
Mondi animati di cartone opaco senza luminosità
poro molecolare dell’ombra.

Sono fuggita con la mia ombra ridente e stramba e stanca. Tanto stanca.
La ricamai sul muro di un altro. L’ombra. Ora la calce è rimasta appesa ad una frattura sull’intonaco.
Il punto perfetto di congiunzione
sul suo margine opposto.
E sulla crepa di cartone costruii lacrime di colla su pioggia di cartone ed emozioni di cartone.
Andata. In un mondo più vano e più alto con ferri e fiori di metallo.

L’urina di metallo.
I carciofi di Joice di metallo1.
Metallo ultra leggero e ultra sonico. E ultra.
Che scemenza la parola ultra.
Presa da sola.
Ultra e basta su un foglio bianco.
Possiamo ucciderla.
La parola.
L’abbiamo imparato.
Non si rimarrà mai soli e mai di cartone.

Si diventa megalomani così. Senza esaltazione.
Costruire regni più alti e ci sono fuggita.
Legittima fuga:- i falchi tornano sempre a casa:- fin nel gene più recondito addestrati
La rabbia dei fiori2 smarrita sul nulla dell’amore.

Annunci

2 pensieri su “Complesso

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...