Senza cuore IV

 ©Francesca Woodman

©Francesca Woodman

Con il mare sotto gli scogli
lungo una strada senza biforcazione carica di alberi di pompelmi e di limoni
La tua mano dipende dalla mia nuca
e se così sarà faremo alla maniera dell’amore
bagnati di acerbo e di odori in ogni piega e piaga dei nostri cervelli
isolati in frammenti e ripartizioni -:ordinati -:pre-figurati -:trasfigurati
Lì dove il dubbio vince e avanzando di sghembo ruzzola in terra ogni certezza
Epifanie e universi e cieli si avvicenderanno
lungo quel bivio senza biforcazione dove la mia nuca rifiuterà la tua mano
E se così non fosse
sarà scirocco che richiama il sale
nudità in un bagno di pietà
muro contra ossa con la lingua intinta nel blu cobalto
E sarà la carne la mente il nulla sul nulla
L’arte dell’invaginazione
Contrappunti incisi su lastre di elettroni
Empatie estorte
e lacrime rubate
La glorificazione del senso
La fine del senso a riempire la mia bocca
Sarà desiderio usurpazione memoria nella memoria
Glutammato dopamina e acido omovanillico urinato negli angoli di una casa abbandonata
– Comprate le spine! Prendete le mie spine!
Canterà la vecchia appoggiata al muro con la sporta in grembo una nenia sfigurata
e sarà un viaggio e il suo deragliamento
essenziale e naturale di chi va
va e cammina
porge la sua nuca e affida gli ippocampi ad una mano nuda
Così sarà lungo quel viottolo senza un bivio

Nel giorno della tua assenza la tua mano dipende dalla mia nuca

Annunci

8 pensieri su “Senza cuore IV

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...