Senza titolo

Il fumo mi ricorda che sei realmente esistito
Cerco di dirmi in un evanescente dirti
spostarsi sul livello di un’altra coscienza
per evitare il tutto inutile. La guerra. Il tutto inutile.
.La guerra.

Ora qui gli scatoli abbondano piu’ dei ricordi
ma sul mattone ancora le tue orme
Lasciare tutto intatto e sparire
sparirsi per spostare
l’affresco didascalico cambia esposizione

Sul profumo dei giornali e della polvere
la tua carezza scivola via qualcosa piu’ di un ricordo
qualcosa in meno di una lacrima
quella fermezza che solo la mano sa solo la guancia sa e rimane e si ferma per sentirla
l’unica cosa che hai che lasci l’unica che chiedi
in un momento tradito su di un’orma tradita da un codice tradito, calore
Il sole ci biasima e ci ama ed e’ sempre lo stesso
di sgiuncio disegna un angolo perfetto sul non sentire
sull’intatto sul silenzio sulla pipa e la certezza che sei esistito calore quasi come carezza.

©Francesca Woodman

©Francesca Woodman

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...