Impressione

Odori. Colori. Luminosità. Situazione di pellicola sciolta al sole. Balconi estroversi. Balconi introversi. Persiane e piante senza parole. Silenzio prezioso nella profondità della cicatrice. Una matematica melanconia a rifinire l’anima di presenza e di mare.
Tempo.
Discrasia ideopatica fra il tutto ed una terrazza. Lunghezza del braccio che afferra il vento. Interpolazione vettoriale fra il nulla e il nulla che lo contiene. Stanze e porte, aperte e chiuse a ritmo di Io.
Io sono. Io vivo. Io cellula. Io polvere. Io piroetta di un misirizzi. Io che esisto. In un tempo non tempo che elude il tempo per darsi infinito tempo.
Spazio.
Riccioli di segatura fresca sotto un teschio. Coordinata allocentrica che fende il possibile e lo trapassa. Elogio all’impossibilità. La cruna dell’ago e la lacrima che l’attraversa.
Odori, Colori. Luminosità. Situazione di mani levate al sole. Orchidee e nani. Frastuono nella profondità della cicatrice. Lo spazio abortisce il tempo. E torna al mare

@Jan Saudek

@Jan Saudek

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...