15

Lessi di un fiore che desiderò di piantare un uomo, e lo ripose in un vaso. Gli si staccarono dopo un po’ le orecchie e cominciò a sfiorire. Presa nelle mani dell’estasi, accade che colga un’idea e la pianti in un vaso, portandomi dove il linguaggio si risolve in se stesso lasciandomi muta nella dimensione del sogno, in cui nulla vive ma esiste e persiste nel suo non esistere. Con il sogno e nel sogno, nella falsificazione e l’infinitamente piu’ piccolo, incontro il mobilio, gli abiti, la fattezza di un’odore o di una solidità. Essere sasso o porta. L’apertura o la chiave. La moltiplicazione. E l’amore sarà la polvere in cui si riduce la morte del fiore.

©Zbigniew Reszka

©Zbigniew Reszka

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...